La struttura

STRUTTURA ORGANIZZATIVA

Il Rotary è costituito da tre elementi: al centro dell’organizzazione vi sono i Rotary club, sostenuti dal Rotary International e dalla Fondazione Rotary.

Rotary club riuniscono persone impegnate, interessate a scambiare idee, a stringere legami professionali e d’amicizia e a partecipare a progetti di servizio alla comunità.

Il Rotary International supporta i Rotary club di tutto il mondo aiutandoli con il coordinamento dei progetti, con campagne di informazione e con altre iniziative  di rilevanza globale.

La Fondazione Rotary fornisce assistenza finanziaria ai progetti promossi dai Rotariani e dalle organizzazioni partner  nel mondo. Non avendo scopo di lucro, la Fondazione è sostenuta esclusivamente dalla generosità dei Rotariani e di altri sostenitori che ne condividono gli ideali di un mondo migliore.

Insieme i Rotary club, il Rotary International e la Fondazione Rotary collaborano a iniziative volte a migliorare nel lungo termine le condizioni di vita nelle comunità di tutto il mondo.

I NOSTRI PARTNER

Collaborando con altre organizzazioni, il Rotary riesce a conseguire risultati ben maggiori di quelli che si otterrebbero se ciascuno di noi agisse individualmente: un fenomeno che abbiamo definito “effetto Rotary”. Tra i nostri partner, che vanno dai banchi alimentari alle maggiori organizzazioni umanitarie, vi sono:

Vorresti collaborare con un Rotary club locale o con un’organizzazione internazionale?

LA DIRIGENZA

Che qualità deve avere un dirigente del Rotary? Integrità, esperienza e impegno nel servire: tutte caratteristiche che contraddistinguono i nostri soci e che sono indispensabili per i nostri dirigenti. Tra gli alti dirigenti del Rotary vi sono il presidente internazionale (scelto per elezione) e il Consiglio centrale a capo del Rotary International; il presidente degli Amministratori e il Consiglio di Amministrazione a capo della Fondazione Rotary; e il segretario generale e lo staff manageriale, che si occupano della gestione a lungo termine dell’organizzazione. I club eleggono i propri dirigenti.


IL PRESIDENTE INTERNAZIONALE

 

Gary C.K. Huang - Rotary International President-elect 2014-15

Elected for the 2014-15 term, Gary C.K. Huang is Rotary’s first Chinese president. Growing up in Taiwan, Huang was encouraged by his father to get involved in activities and clubs — and not simply focus on grades. Helping others, his father said, would help him become a better leader. The message stuck. In 1976, Huang joined the Rotary Club of Taipei. And despite the pressures of a successful career and growing family, Huang made time for his club: “I wanted to continue my work in Rotary no matter what.” Combining family with humanitarian service is important to Huang, whose wife and three sons are also Rotary members. “Why leave your family to do your Rotary work? You can do it together. Then doing good becomes a family event.”


IL PRESIDENTE DEGLI AMMINISTRATORI

 

John Kenny - Rotary Foundation Trustee Chair-elect 2013-14

John Kenny, a member of the Rotary Club of Grangemouth in Scotland, serves as trustee chair of The Rotary Foundation Trustees for 2014–15. As head of the organization’s largest charity, Kenny feels a responsibility to honor Rotary’s commitment to a polio-free world. “When we eradicate polio—and we will—we will have achieved something tremendous, something historic. We will have freed the world from a disease that has plagued humanity since the beginning of time. And we will have earned for ourselves the reputation we wish to deserve: that of an organization with the ability and the determination to achieve anything it sets out to do.”


IL SEGRETARIO GENERALE

 

John Hewko - Rotary International General Secretary

John Hewko, segretario generale del Rotary International dal 2011, dirige uno staff di 800 persone con uffici internazionali in otto Paesi. lI suo impegno nel Rotary non si limita all’ambito lavorativo. Hewko ha contribuito a fondare il Rotary Club Kyiv (Ucraina), ha partecipato a campagne di immunizzazione antipolio in India e ha rappresentato il Rotary al Forum Economico Mondiale. Nel 2012 e nel 2013, Hewko ha partecipato al Tour de Tucson, in Arizona, percorrendo 178 km in bici per raccogliere fondi per l’eradicazione della polio. Hewko e i Rotariani hanno raccolto 730.000 dollari grazie all’ultimo tour ciclistico dedicato a lui. “È stato davvero un onore ricevere il riconoscimento della dedica per il 2013 a nome del Rotary e dei suoi amici sostenitori”.